JAN KALAB

 

MOSTRE E PROGETTI SELEZIONATI

Jan Kaláb (Praga, 1978) è uno dei più importanti autori dell’astrattismo geometrico e urbano internazionale. Fra le esposizioni cui ha partecipato si ricordano le personali in Francia, Colombia, Argentina, Regno Unito, Germania e Stati Uniti. Nel 2011, dopo aver preso parte alla prima “Biennal de Graffiti Fine Art” al MUBE Museum di San Paolo, Brasile, espone presso il museo MASP della stessa città e nel 2014 partecipa alla prima Street Art Biennale di Mosca, Russia, “Artmossphere”, insieme ai migliori artisti mondiali appositamente selezionati. Nel 2015 espone al MAXXI di Roma, Italia, partecipando alla collettiva “Et Cetera”, mostra dedicata all’arte cecoslovacca contemporanea post-regime comunista. Nel 2017 a Cracovia, Polonia, le sue opere sono esposte tramite il progetto pubblico Abstract Forum, insieme a quelle di altri grandi nomi come Nelio, Moneyless e Remi Rough tra gli altri, proponendo al pubblico uno sguardo ampio sull’evoluzione attuale dell’arte urbana astratta.
Nato a Praga nel 1978, diventa presto uno dei più importanti writers locali, fondando anche una famosa crew, DSK. Con il nome di Cakes ha viaggiato attraverso l’Europa e l’America, sviluppando il suo stile fino al 3-D Graffiti. A seguito di queste esperienze, con il nome di Point realizza installazioni con delle lettere dalle forme astratte che posiziona nelle strade o che appende lungo i muri, alla ricerca di dimensioni sempre maggiori.  Queste opere, anche se lontane tecnicamente dai graffiti, lo conducono ad un livello superiore di astrazione delle forme. Dal 2007 esplora infatti le infinite sfumature della pittura astratta su tela, esprimendo il proprio linguaggio attraverso un perfetto equilibrio tra compressione delle forme e minimalismo, capace di generare dei sorprendenti effetti di profondità e dinamismo.