2501

MOSTRE E PROGETTI SELEZIONATI

Nato a Milano, 2501 lavora con un'ampia varietà di materiali, tra cui la pittura, l'installazione, la scultura, la fotografia e il film. Impegnato in una ricerca di spazi vuoti, 2501 sperimenta composizioni libere attraverso linee, forme e movimenti. All'età di 20 anni si è trasferito a Sao Paulo per insegnare pittura ai bambini, dopo aver studiato Cinema e video editing a Milano e Comunicazione Visiva presso la New Bahaus University di Weimar, Germania. Il suo approccio multidisciplinare lo ha portato ad assumere un approccio documentario che si è evoluto verso il progetto "Nomadic Experiment", una serie di mostre internazionali e un archivio digitale decennale incentrato sulle controculture, sulle comunità, sui punti di vista e sugli esperimenti in tutto il mondo. Il progetto sviluppa un dialogo costante con la topografia urbana, prevalentemente sottoforma di murales, tra cui si ricordao gli interventi a Los Angeles, Miami, Sao Paulo, Milano, Roma, Detroit, Chicago, Ulan Bator, New York , Atlanta, Kiev. Sempre in movimento grazie a una carriera che lo porta a rispondere alle chiamate di varie istituzioni artistiche e fiere in tutto il mondo, ha partecipato a numerosi festival d'arte pubblici come O.BRA, Living Walls, ALTrove, Art United Us, Artmossphere Biennale, Walk&Talk, Wabash Arts Corridor, Outdoor, Mural, Traffic Design, Painted the Desert Project.
Utilizzando un approccio che può essere sia primitivo che sofisticato, la ripetizione del lavoro lineare esplorativo e valutativo è evidenziata dalla sensibilità di 2501 alla relazione dei dettagli della superficie. Altrettanto importanti sono le dinamiche degli spazi vuoti e delle strutture o degli edifici abbandonati, ove la relazione simbiotica tra lo spazio positivo e negativo è sempre in gioco.